Aperta

Questa è una traduzione automatica rafforzata di questo articolo.

La prima descrizione di appendicite è stato fatto da Reginald H. Fitz, che è stato un anatomopatologo di Harvard, che ha sostenuto i primi interventi chirurgici ed è stato fatto nel 1886, ma a causa del fatto che non era un chirurgo, il suo consiglio è stato ignorato e studi mai incluse le informazioni importanti. L’approccio più comune rimarrà l’appendicectomia aperta a causa dei costi operativi e di tempo, ma dal 1987, molti chirurghi cambiato le loro tecniche, preferendo di appendicectomia laparoscopica, invece.

Questo tipo di procedura chirurgica ha i suoi vantaggi, che includerà un migliore risultato estetico, dolori post-operatori più bassi, più veloce guarigione e un ritorno più rapido alle normali attività ed inferiore deiscenza e infezioni della ferita. Appendectomy laparoscopica sarà più conveniente, ma richiede più tempo operativo rispetto alla procedura appendectomy aperta.

Oggigiorno studi dimostrano che un appendectomy laparoscopica avrà solo dieci minuti in più allora l’approccio appendectomy aperta lasciando chirurghi di scegliere il trattamento specifico che il paziente richiede, a seconda della gravità della malattia e la storia del paziente. Purtroppo, i pazienti che hanno intrapreso l’appendicectomia aperta ha come risultato un tempo più lungo necessario per guarire e diverse altre complicanze post operatorie.

Secondo diciassette studi il tasso medio sui ricoveri in ospedale a causa di appendicectomie negativi e ascessi addominali sono simili. Un paziente che soffre di appendicite richiederà un aiuto urgente e il trattamento. La scelta consigliata nel trattamento sarà più sempre una appendicectomia, in particolare in pazienti che hanno una storia di dolore addominale continuo, segni clinici di peritonite diffusa o localizzata, febbre e la presenza di leucocitosi.

Nella maggior parte dei casi vi è un dibattito su come eseguire una appendicectomia aperto o una appendicectomia laparoscopica. Se il primo è preferito e il chirurgo troverà l’appendice cercando normale, lui o lei sarà di fronte ad un enorme dilemma sulla rimozione o meno l’appendice.

La logica alla base di questo è che il paziente avrà una cicatrice da destra dell’incisione quadrante inferiore e in futuro è il paziente otterrà di nuovo male, appendicite non sarà sulla diagnosi differenziale a causa di esso. All’arrivo in ospedale, un quadro clinico sarà fatta a stabilire la gravità della situazione e se quella foto si rivelerà poco chiaro poi una tomografia computerizzata migliorerà la diagnosi e fissarla.

Se il dolore del paziente diminuirà durante il soggiorno in ospedale, un follow-up è necessario per stabilire la base comune del dolore e il modo migliore per gestire la cosa. Tale procedura richiederà l’anestesia generale e gli studi dimostrano che i dolori post operatorio non sono così gravi, un massimo di dieci giorni di disagio di essere notato.

aperta, appendicite, gli studi, l'appendicectomia, l'intervento chirurgico, la chirurgia, laparoscopica, operativa, paziente, richiedono